Panorama: Mecar cavalca il digitale, Gianandrea Ferrajoli guida la rivoluzione dei trasporti

1325

Panorama dedica a Mecar un bellissimo articolo: 70 anni di storia e la capacità di continuare ad innovare, sempre! Sono pochissime le aziende italiane che possono contare su ben tre passaggi generazionali, il nostro segreto è la visione imprenditoriale e la passione dei nostri collaboratori. Pronti alle sfide del futuro, il meglio deve ancora venire!

L’azienda, arrivata alla terza generazione, porta la rivoluzione dei big data e di internet nei trasporti. Nel settore della logistica e dei trasporti è in atto una profonda “disruption” simile a quanto sta accadendo nel settore bancario. Tra i protagonisti di questa rivoluzione un ruolo di rilievo ha saputo conquistarlo Mecar, azienda italiana con oltre 70 anni di storia. La capacità di guidare la rivoluzione della logistica e dei trasporti nella direzione dei mercati internazionali è dovuta proprio al connubio tra tradizione e innovazione che rappresentano il cuore di Mecar. L’azienda è uno dei migliori esempi di family business sviluppati sul mercato italiano, arrivando nel 2009 alla conclusione del terzo passaggio generazionale che ha consegnato a Gianandrea Ferrajoli la guida della società per un processo di innovazione e internazionalizzazione importante.

Imprenditore di 37 anni, dopo esperienze di rilievo nella finanza a Wall Street,  è rientrato in Italia per impegnarsi nello sviluppo di Mecar sul mercato globale della logistica. Ferrajoli ha saputo trasformare l’azienda cavalcando l’onda dell’innovazione digitale, facendola diventare un’azienda data driven capace di fornire servizi ad altissimo valore aggiunto, utilizzare strategicamente l’impatto dell’internet of things sull’intera filiera della logistica e promuovere una cultura dei trasporti focalizzata sull’eco-sostenibilità grazie alla diffusione del metano liquido (Lng). Uno degli ultimi successi strategici è legato all’entrata di Mecar nel prestigioso programma Elite di Borsa Italiana, un’altra importante tappa nel processo di crescita su scala internazionale.

Industria 4.0, Big Data, internet delle cose ed LNG sono gli asset su cui Ferrajoli sta lavorando per innovare l’intero comparto dei trasporti e della logistica. Mecar è particolarmente attenta allo sviluppo del business nel Sud Italia, in particolar modo in Campania e in Calabria, e in quest’ottica ha rinnovato il suo quartier generale a Salerno. I successi ottenuti sul mercato con Mecar hanno consentito a Gianandrea Ferrajoli di assumere anche un ruolo di rilievo nel mondo istituzionale e associativo: oggi infatti è presidente di Federauto Trucks in Italia e presidente del Cecra a Bruxelles, l’istituzione che rappresenta il settore dei trasporti e della logistica presso il parlamento europeo. A livello istituzionale, Ferrajoli sta portando avanti un programma di rinnovamento del nostro mercato guidato dall’accellerazione digitale, da processi di networking con le realtà più innovative su scala internazionale e da una sensibile attenzione alle tematiche della sostenibilità ambientale di tutto il comparto dei trasporti e della logistica.

Ferrajoli è considerato uno dei più attenti mentor e investor nel mondo dell’open innovation ed è attivo sul mercato europeo delle start-up legate al mondo della mobilità. Gianandrea è inoltre un Harvard Alumni, a Novembre ha completato l’Owner and President Management Program avviato nel 2015.