Mecar protagonista nel mondo dei trasporti

671

La fine del 2014 ha visto Mecar protagonista del mondo dei trasporti in tutti i sensi: con una crescita esponenziale che vede l’azienda salernitana espandere la sua presenza a coprire quasi tutto il Sud, il business ha attratto l’attenzione della rivista mensile Mondo dei Trasporti il quale ha dedicato ben due pagine alla Mecar ed ai suoi progetti:

Articoli originali tratti dal Mondo dei Trasporti

STRALIS E MECAR PER IL BUSINESS DEL SUD

Iveco in prima fila nel sostenere le aziende imprenditoriali del Sud che crescono e sfidano la crisi a colpi di innovazione, professionalità, passione e determinazione nel fare business. Alla Napolitrans Srl di Fisciano, in provincia di Salerno, sono stati consegnati 20 Stralis Euro 6 – 10 AS440S50TP e 10 AS440S46TP – equipaggiati con motori 11 litri da 460 e 500 cv, che saranno impiegati in trasporti nazionali e internazionali, attività di logistica e distribuzione e gestione della catena del freddo. Napolitrans è infatti un’affermata azienda specializzata nei trasporti a temperatura controllata su tutto il territorio nazionale e internazionale, sia con carichi completi che in groupage. Fondata nel 1964 per iniziativa di Ferdinando Napoli, intraprendente padroncino che costituisce il nucleo storico dell’azienda, Napolitrans è interessata negli anni a seguire da un notevole sviluppo grazie anche all’opera dei figli di Ferdinando che gli subentrano alla guida della società nel 1990. Gerardo Napoli è Amministratore Unico, mentre il fratello Antonio è Responsabile del Traffico e la sorella Monica dell’Area Fornitori. La concessionaria di riferimento per la consegna degli Stralis è un’azienda storica del settore, attiva dal 1952, un dealer simbolo dell’imprenditoria appassionata e altamente professionale del Meridione d’Italia, la salernitana Mecar, “la grande concessionaria del Sud”, come recita il claim di appoggio alla presentazione delle attività del dealer campano. Pioniere del veicolo industriale al Sud dall’immediato dopoguerra, punto di riferimento della rete Iveco fin dalle origini del brand torinese negli anni Settanta, Mecar, di cui Gianandrea Ferrajoli è Managing Director, è una realtà dinamica che offre soluzioni per il trasporto ad aziende di tutte le dimensioni. Con la giusta miscela di tradizione e innovazione la concessionaria con tutto il suo nutrito team mette sempre al primo posto il patrimonio più importante: i clienti.

Negli ultimi cinque anni, la storica azienda salernitana ha scalato le posizioni: oggi detiene il 15 per cento del mercato del pesante Iveco in Italia. In cinque anni Mecar, branch veicoli industriali del Gruppo F. Ferrajoli & C., con sessantadue anni di storia e bilanci in attivo, ha completamente rivisto il proprio modello di business e oggi si presenta come un player in crescita con un 20 per cento di vendite generate all’estero. Un’operazione di autentico rinnovamento, che ha allineato la forza e lo slancio del Gruppo a quella di altri competitor europei. “Quando la crisi e arrivata – spiega Gianandrea Ferrajoli – il settore automotive era fortemente focalizzato sulla mera vendita del veicolo. L’esigenza di un cambio radicale è stata da noi avvertita in maniera repentina, portando l’azienda a invertire la rotta e a mettere in discussione molte delle practices quotidiane consolidate nel settore. Nel 2009, infatti, l’80 per cento della redditività aziendale derivava dalla vendita dei veicoli, al contrario di oggi dove la vendita di servizi ad alto valore aggiunto apporta sostenibilità, soddisfazione ma soprattutto differenziazione al conto economico aziendale. Passi da gigante sono stati compiuti anche dalla vendita sul web che ha visto la nascita di mecarparts.com, il primo e-commerce del settore che offre ai clienti di tutta l’Europa la reperibilità istantanea dei pezzi di ricambio e la consegna entro 48 ore dall’ordine”.

Mecar non si è dunque lasciata avvolgere dal manto negativo della crisi ma, affrontando le nuove tendenze del mercato con determinazione e coraggio imprenditoriale, ha messo in campo tutte le sue energie migliori per evolvere e crescere. La scommessa si e nutrita anche di scelte pionieristiche che si sono rivelate importanti per continuare a conseguire risultati positivi e incoraggianti su tutte le nuove linee di business. Una dimostrazione di forza e volontà ben esemplificata dall’apertura in ben due anni di tre nuove sedi che affiancano il quartier generale di Nocera Superiore, in provincia di Salerno, l’ultima delle quali a Rende, nel cosentino, inaugurata lo scorso Settembre.

Gianandrea Ferrajoli ha subito avuto la chiara intuizione che per resistere su un mercato sempre pia maturo ma ancora profondamente strategico come quello dei trasporti occorreva puntare in modo deciso sull’innovazione: “Salerno – afferma – rimane un nodo cruciale per il trasporto grazie allo snodo intermodale che offrono i porti, intercettando il flusso di grossi player diretti all’estero, ai quali Mecar offre servizi, anche telematici, su misura. E’ qui che si gioca la nuova frontiera del trasporto: riducendo il downtime (tempi morti) dei veicoli e aumentando la produttività dei clienti”.

MECAR NEL CUORE DELL’ECONOMIA CALABRESE

Non solo un opening ma un vero e proprio Mecar Day. La concessionaria Iveco ha deciso di organizzare un grande evento innovativo per celebrare una nuova e importante tappa nel suo costante processo di crescita. Al centro dell’attenzione l’inaugurazione ufficiale lo scorso 18 novembre nella nuova sede di Rende (Cs), nel cuore dell’economia della Calabria, vicina alle aziende più importanti e strategiche della zona “Abbiamo iniziato ad investire su questo territorio circa due anni fa quando la distribuzione era in forte difficoltà e le certezze erano davvero poche – dice Gianandrea Ferrajoli, Amministratore Delegato Mecar “Il primo luglio 2014 – prosegue l’AD – abbiamo raggiunto un accordo con Iveco ed il primo settembre eravamo già operativi con una sede. Domani inauguriamo”.

Quello di domani  non sarà solo un opening ma un vero e proprio Mecar Day, – dichiara Gianni Gallo, branch manager – una convention della durata di due giorni alla quale parteciperanno tutti i nostri centri assistenziali presenti su Campania, Basilicata e, ovviamente, Calabria”. Mecar crede fortemente nel progetto e sono già state perfezionate più di 10 assunzioni.

Anche gli investimenti in marketing sono stati importanti: Mecar, insieme a “Ecologia Oggi”, è sponsor ufficiale del Cosenza Calcio per i prossimi tre anni e il proprio marchio può essere visto ogni domenica sulla maglia dei rossoblù ogni volta che la squadra scende in campo. Per il Mecar Day il management Iveco era presente al completo, così come quello della Petronas, player malesiano attivo nei carburanti e lubrificanti, altro partner strategico di Mecar. All’evento hanno partecipato diverse aziende calabresi attivi nel settore del food, che hanno offerto a tutti gli ospiti il fior fiore delle eccellenze calabresi.

MECAR SIMBOLO DEL SUD PERFORMANTE

Oltre 60 anni di attività – dice Gianandrea Ferrajoli, Managing Director della concessionaria salernitana Mecar – ci consentono di essere presenti sul mercato con soluzioni sempre all’avanguardia. L’azienda ha conosciuto una crescita esponenziale negli ultimi anni, frutto del lavoro fatto insieme ai clienti e che ci contraddistingue come realtà seria e moderna, simbolo del Sud performante” .

Dalla sede nel salernitano, che sorge a Nocera Superiore, in via Nazionale km 41,500, equidistante dai grossi centri di Napoli e Salerno, Mecar è cresciuta e oggi copre gran parte del Sud, dalla Campania alla provincia di Potenza in Basilicata e alla provincia di Cosenza in Calabria. Una distribuzione che interesse tutto il Meridione, con l’eccezione di alcune aree della Sicilia e della Puglia. Oltre alla sede di Nocera Superiore (Sa), Mecar ha infatti all’attivo altre tre sedi: nella zona industriale di Eboli (Sa) a Melfi (Pz) in Zona Industriale San Nicola, e nella zona industriale di Rende (Cs), in via Marco Polo 59. La rete di 22 officine autorizzate localizzate sul territorio delle province di Salerno, Avellino, Potenza e Cosenza, 4 magazzini ricambi e una piattaforma logistica moderna e efficace, Mecar è in grado di garantire un servizio top per tutti i suoi partner. “Con l’apertura della nuova sede in provincia di Cosenza avvenuta lo scorso Settembre, la terza in due anni – continua Gianandrea Ferrajoli – Mecar rafforza la propria presenza nella Regione Calabria insieme al marchio Iveco che torna a Cosenza con una formula moderna, tesa a rafforzare la parte assistenziale e il mondo dei servizi in generale”.

La nuova sede sorge nella zona industriale di Rende, cuore nevralgico della logistica calabrese, a un passo dalle principale arterie autostradali che collegano la Calabria al resto del Sud. Circa 400mq della struttura sono dedicati al magazzino ricambi, che ha come obiettivo il raggiungimento di livelli di efficienza sul delivery time mai raggiunti sul territorio. “E’ questo il primo beneficio che il progetto porterà nel breve termine – conferma Ferrajoli – a cui seguirà un forte focus del sales team sul recupero della quota di mercato di tutta la gamma, fortemente diminuita in questi ultimi mesi”. Il gruppo Ferrajoli & C. è storicamente attivo nel settore auto: il fondatore dell’azienda nel 1952, nonno Francesco Ferrajoli, ha avuto il merito di aver portato per primo il marchio Fiat nel salernitano.