Confindustria Giovani Imprenditori Reggio Calabria premia Gianandrea Ferrajoli

25
Gianandrea Ferrajoli, giovane imprenditore di 36 anni alla guida di Mecar Spa, è stato insignito del premio “Best Practices for Leading Change” da parte di Confindustria Giovani Imprenditori Reggio Calabria.
Il premio viene assegnato ogni anno all’imprenditore che si è distinto per capacità imprenditoriali innovative e azioni tese allo sviluppo del territorio.
Alla presenza di un panel istituzionale caratterizzato dalla giovanissima eta’- composto dal Sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà, dal Presidente del Consiglio Regionale della Calabria Nicola Irto, dal Presidente di Confindustria Giovani Imprenditori Reggio Calabria Samuele Furfaro – si è discusso di startup e innovazione prima di procedere alla premiazione che ha visto Gianandrea Ferrajoli ritirare il riconoscimento per quanto realizzato sotto il punto di vista dell’innovazione e dell’ecosostenibilità nel territorio calabrese.
Sotto la guida di Ferrajoli, Mecar è entrata nel mercato calabrese nell’ottobre del 2014 aprendo la prima branch a Cosenza per poi raddoppiare la sua presenza con l’apertura di una seconda sede a Lamezia Terme nel settembre del 2016. In questo periodo di sviluppo sono stati aperti due hub digitalizzati e 12 centri assistenziali tecnologicamente connessi, andando a formalizzare oltre 20 assunzioni, che hanno coinvolto soprattutto professionisti under 35. Forte anche l’impegno di Mecar in ambito sportivo, come testimonia la forte partnership con il Crotone Calcio in Serie A.
“Siamo entrati in Calabria con in testa il nostro modello ‘Start small; think big; scale fast’.
 Continuiamo con il nostro piano di crescita e consolidamento. I prossimi step saranno tutti focalizzati sul ‘connettere’ i veicoli in giro per le strade della Regione con i nostri centri assistenziali, al fine di garantire la massima efficienza alle merci che viaggiano al Sud Italia.
 Un grazie speciale al Presidente di Confindustria Giovani Imprenditori di Reggio Calabria, Samuele Furfaro, per il suo coraggio e la sua capacita’ di innovare e al Vice Presidente Giovani Imprenditori di Confindustria Nazionale, Giordano Riello” ha dichiarato Gianandrea Ferrajoli durante la serata di premiazione a Reggio Calabria.