Metano, inaugurata prima stazione di servizio in Sardegna

68

Si trova nella zona industriale di Villacidro e, oltre al distributore di GNL e GNC, è fornita di colonnina per le ricariche elettriche ed erogatore di AdBlue Si chiama Nonna Isa Station Industry ed è la prima stazione di servizio a metano della Sardegna, inaugurata nei giorni scorsi dal Gruppo Isa, socio del Gruppo VéGé, leader nella distribuzione italiana con 27 imprese socie e 2 gruppi mandanti per un totale di oltre 3.000 punti vendita. La struttura, tecnologica e all’avanguardia, è dedicata specificamente ai mezzi pesanti e si trova nella zona industriale di Villacidro, sulla SP 61, al km 4,200. In particolare, la nuova area di servizio è posizionata tra i centri cittadini di Villacidro e Guspini, anche nelle immediate vicinanze della Statale 131 Carlo Felice, una delle principali arterie della Sardegna. L’apertura della nuova attività agevolerà tutti i fornitori del Gruppo, che potranno rifornire i camion direttamente presso il sito dove già effettuano le operazioni di carico e scarico merci, e sarà punto di riferimento anche per tutti gli altri autotrasportatori che gravitano attorno all’area e che intendono convertire il proprio parco mezzi ai nuovi carburanti. Nonna Isa Station Industry si caratterizza per la particolare attenzione all’ambiente, con la presenza di una colonnina per le ricariche elettriche e un distributore di AdBlue, la soluzione che riduce le emissioni degli ossidi di azoto dai gas di scarico prodotti dai veicoli diesel fino al 90%. La stazione di servizio è polifunzionale, con zona ristoro, area per il lavaggio con tunnel di 38 m e un punto di emergenza sanitaria con defibrillatore. Realizzata in soli tre mesi di lavoro, la stazione è la prima in Sardegna ad aver montato erogatori a metano e il sistema di erogazione a pressione con pompe sommerse, con controlli per la verifica di eventuali anomalie. Una tecnologia progettata e installata dal Gruppo ISA in qualità di partner tecnico, che da tempo lavorava a una stazione innovativa per l’erogazione di metano per autotrazione sotto forma di GNL (gas naturale liquefatto) e di GNC (gas naturale compresso). Inoltre è la seconda stazione in Europa dotata di elisuperficie per l’atterraggio in elicottero. La stazione sarà operativa H24 e 7 giorni su 7 dall’inizio del 2019, con un sistema di dieci corsie computerizzate capaci di riconoscere, attraverso la lettura ottica, il cliente fidelizzato. Per il suo ruolo di precursore e l’esperienza nel campo delle trazioni alternative, Iveco, storico fornitore del Gruppo, è stato invitato a partecipare con la sua intera gamma di veicoli a metano, organizzando una serie di test drive con gli Stralis NP 400 e NP 460. I veicoli, spinti dalla tecnologia Natural Power a metano liquefatto, sono sostenuti da un cambio automatizzato di ultima generazione e dal motore Cursor 13 NP, con un’autonomia di 1600 km. Presente alle prove anche uno Stralis 480 Euro 6 con alimentazione a Diesel Blu e un Daily Hi-Matic, commerciale leggero con cambio automatico a otto rapporti. Alla cerimonia hanno preso parte Giovanni Muscas, titolare di Isa spa, Mihai Daderlat, direttore commerciale mercato Italia Iveco, Marcello Zanella, AD della Concessionaria Iveco Acentro, le autorità locali e la stampa, nonché oltre 200 aziende clienti.