Lunga strada al Metano

68

Fare a meno del gasolio sulle lunghe distanze è da tempo la grande sfida dell’Iveco. Adesso, con la cabina larga e i 400 CV dello Stralis NP, è molto più credibile. La sigla sta per Natural Power, desinenza universale per tutti i prodotti a metano del gruppo. In questo caso, però, il gas è allo stato liquido: LNG e non CNG, con una densità energetica (potere calorifico per volume occupato) assai superiore, tale da garantire un’autonomia fino a 1500 km. Questo Stralis è quanto di più concreto oggi ci sia sul mercato dei camion a trazione alternativa, nell’attesa che gli ibridi escano dall’eterna fase sperimentale e gli elettrici trovino batterie dal ragionevole rapporto costo/efficienza.

 L’NP offre gli stessi 400 CV del Cursor 9 diesel e pure la medesima coppia, 1700 Nm: un bel salto in avanti rispetto ai 330 CV/1300 Nm di prima. Oltretutto finalmente con il conforto (e il confort) del cambio automatizzato prima non disponibile per il motore a gas.  Se il verdetto è di assoluzione quasi piena, è perché l’ostacolo a una piena operatività non riguarda tanto il veicolo quanto le infrastrutture ancora lontane dall’essere anche solo sufficienti. Bisogna crederci, e se tante aziende già lo fanno un motivo ci sarà.