Logistica ecosostenibile: Gianandrea Ferrajoli sulla rivista Capital

506
Il settore della logistica e dei trasporti è oggi un’economia trainante del nostro paese, se pensiamo al ruolo strategico dell’Italia nei grandi corridoi europei e alla relazione con le grandi multinazionali, inoltre i dati della Commissione Europea indicano come – a dispetto di tesi avveniristiche – entro il 2025 circa il 70% delle merci italiane e europee viaggerà su strada.  
La giornalista Benenati di Capital ha realizzato uno short profile nelle primissime pagine – rubrica “Gente di Capital” – del numero di settembre-ottobre in cui valorizza l’impegno imprenditoriale di Gianandrea Ferrajoli con un focus sull’ecosostenibilità/LNG.
“Ferrajoli è un giovane imprenditore di 37 anni che ha saputo trasformare l’azienda di famiglia cavalcando l’onda dell’innovazione tecnologica, facendola diventare oggi un’azienda data driven capace di fornire servizi ad altissimo valore aggiunto, utilizzare strategicamente l’impatto dell’Internet of Things sull’intera filiera della logistica e promuovere una cultura dei trasporti focalizzata sull’eco-sostenibilità grazie alla diffusione del metano liquido (LNG). Dal 2012 ad oggi i volumi sono cresciuti da 18 a 55 milioni di eurola squadra è passata da 20 ad oltre 70 persone con un’età media inferiore ai 35 anni e sta riuscendo ad estendere il proprio network verso i principali corridoi europei della logistica.”