Ferrajoli, coordinatore di Federauto Trucks: “Marzo in territorio negativo conferma l’incertezza determinata dal quadro politico”

53
camion sede MECAR

Secondo i dati diffusi dall’ACEA (Associazione Europea dei Costruttori di Automobili), a marzo la domanda di veicoli commerciali e industriali ha registrato in Italia 19.269 immatricolazioni con una flessione del -3,5%, sostenuta da quasi tutti i segmenti: i commerciali leggeri con -4,7%, i medi con +0,5% e i pesanti con -4,8%. A livello europeo eccetto la Francia che ha chiuso positivamente (+7,7%), hanno chiuso in negativo Germania (-7,6%), Regno Unito (-5,9%) e Spagna (-1,9%).

Gianandrea Ferrajoli, Vice Presidente di Federauto e Coordinatore del Gruppo Trucks, ha dichiarato “I dati non sono positivi ma, di per sé, non desta preoccupazione lo scenario generale, in quanto i fondamentali economici dell’Italia sono i migliori dell’ultimo decennio. Ciò che impensierisce noi, i consumatori e tutti gli stakeholders è la forte incertezza derivante dal quadro politico. Tutto questo lo avevamo già previsto a febbraio, registrando un calo di ordinativi”.

Conclude Ferrajoli “Il settore attraversa una profonda trasformazione dettata dalle nuove tecnologie come LNG ed elettrico ed è indispensabile avere chiarezza sugli incentivi che l’eventuale Governo metterà a disposizione”.

*****

Il dettaglio delle immatricolazioni ACEA è disponibile cliccando qui di seguito:

Immatricolazioni veicoli commerciali e industriali – Marzo 2018