I dati di fonte ACEA indicano che nel periodo gennaio-giugno 2018 le immatricolazioni di veicoli superiori a 3,5 t sono cresciute del +14,5% rispetto al pari periodo 2017 (14.035 contro 12.254 unità), mentre il comparto dei veicoli pesanti con massa totale a terra uguale o superiore a 16 t ha registrato un incremento del +16,7% (11.483 unità contro 9.841).

L’analisi dei dati conferma il trend di crescita dell’ultimo biennio che ha visto il consolidamento del nostro settore, con una coda lunga che ha interessato anche questi primi mesi del 2018.

Il precedente Governo, nello scorso biennio, ci ha messo in condizione di utilizzare degli strumenti fondamentali per rinnovare il nostro parco circolante e ci ha permesso di continuare ad essere competitivi nel contesto europeo, evidenziando l’importanza del nostro mercato che – non va dimenticato – è nelle prime quattro posizioni in Europa. Auspichiamo quindi che il nuovo Governo, al quale rivolgeremo le nostre istanze a settembre, si concentri e si focalizzi su una politica di incentivi strutturali che permettano al settore di rinnovarsi nel segno della tecnologia e della eco-sostenibilità.

Le previsioni per i prossimi tre anni prevedono un rallentamento di ordini rispetto al boom del biennio passato, ma contemporaneamente assisteremo alla crescente espansione delle nuove soluzioni energetiche, come l’elettrico e soprattutto il metano, sia in forma gassosa (CNG) che liquida (LNG). Si tratta di tecnologie che saranno sempre più centrali per lo sviluppo del nostro settore e che andranno ad “alzare l’asticella” qualitativa delle nostre strutture, creando un vero e proprio nuovo ecosistema. Prepariamoci quindi ad investire in infrastrutture, ma soprattutto sul capitale umano e sulla formazione, che rappresentano l’elemento centrale per lo sviluppo e la crescita del nostro comparto. 

Voglio infine ricordare e salutare con un sentito ringraziamento Sergio Marchionne, un italiano cosmopolita e visionario, che più di tutti ha contribuito al passaggio di transizione dell’automotive dal ventesimo al ventunesimo secolo. Una figura centrale per l’economia globale e un riferimento importante per chi ogni giorno è chiamato a rispondere alle difficoltà e alle sfide di un mercato sempre più complesso e veloce.

Gianandrea Ferrajoli
Vice Presidente e Coordinatore Gruppo Trucks